Grazie…Maranello !!!!!!

Ferrari-SF70H scuderiaEra da oltre un anno che nella capitale del Cavallino Rampante non suonavano le campane e tra i tanti fan della rossa si era insinuata quel sentimento quasi di rassegnazione. Ma domenica la polvere delle campane del campanile a Maranello è stata rimossa e ora l’entusiasmo domina anche tra i pessimisti. Tutto a causa di quel pilota campione tedesco Sebastian Vettel che alla prima gara del campionato mondiale di questa Formula 1 anno 2017 è salito sul gradino più alto del podio. Infatti domenica sul circuito di Melbourne si è disputato il Gran Premio di Australia che ha visto il ritorno al successo della Ferrari giusto su quelle Mercedes dominatrici degli ultimi anni. Un successo arrivato dopo un inverno in tono moderato da quando quella Ferrari SF70 H è stata presentata e poi testata con ottimi tempi tanto da far intravedere una speranza di rivederla in quelle alte posizioni. Il lavoro dei tanti ingegneri, tecnici e semplici manovalanze fatto nel reparto corse sembrava aver trovato la giusta via ma fino allo scorso weekend erano solo test e prove fatte dai piloti Sebastian Vettel con la rossa numerata dal 5 e da Kimi Raikkonen con l’altra numerata dal 7. Il confronto reale è arrivato a Melbourne dove tutte erano presenti e nessuno avrebbe voluto arrivare dietro. Sin dalle qualifiche le cose per la Rossa da Maranello si sono messe bene andandosi a piazzare in prima fila subito alle spalle del poleman Lewis Hamilton con Sebastian Vettel. Poi ancora Mercedes con Valtteri Bottas con a fianco il connazionale Kimi Raikkonen ma su quella Ferrari SF70 H. La gara ha visto un duello Mercedes, Ferrari intermezzata da Red Bull ma al giro 24 dalla grande competitività di tutto il team Ferrari è arrivato il sorpasso vincente che ha fatto uscire dai box quel Sebastian Vettel davanti a tutti e mantenendo la posizione fino al traguardo il successo è arrivato. Un successo con dedica a tutti quelli di questa Rossa, dai presenti in Australia a quelli rimasti a Maranello. A completare il successo anche il 4° posto di Kimi Raikkonen che ha reso ancor più solido il successo di questo weekend australiano. A questo punto fare pronostici sembra inopportuno visto che siamo solo alla prima, ma l’entusiasmo sembra essere tornato proprio a tutti. E allora continuiamo a far suonare le campane che per il momento hanno riportato il successo del cavallino, per il titolo c’è tempo ancora troppo tempo.

Classifiche

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *