Motocross mondiale ed europeo a Mantova, la 9 giorni inizia dal G.P. di Lombardia

Ci siamo, dopo il trittico di gare corse a Faenza, per il campionato mondiale ed europeo motocross arriva la nove giorni sul Città di Mantova. Presentata la scorsa settimana nel noto comune mantovano da Stefano Bergonzini, dell’omonimo studio di comunicazione Bergonzini modenese, con tanto di assessore allo sport Paola Nobis, il presidente del moto club Mantovano Giovanni Pavesi, la leader del motocross femminile Courtney Duncan e il pilota della MXGP Glenn Coldenhoff, con la messa a fuoco sull’obbiettivo che ospiterà 300 piloti da 26 Paesi per disputare queste due settimane iridate e continentali del motocross internazionale.  Ora è arrivato il tempo delle competizioni e da domani si inizierà con il Gran Premio della Lombardia sul sabbioso tracciato del moto club mantovano Tazio Nuvolari, poi da martedì a mercoledì prossimi andrà in scena il Gran Premio Città di Mantova e questa nove giorni internazionale del motocross si concluderà il prossimo fine settimana con il Gran Premio d’Europa. Si riparte dunque domani dai risultati ottenuti a Faenza, per il mondiale, dove sono stati molto buoni quelli nazionali, vedi il ritorno a leader della MXGP di Antonio Cairoli, e altrettanto buoni quelli dei modenesi con Maxime Renaux e Stephen Rubini ottimi portacolori delle nostre squadre nella MX2. Restando tra le classifiche iridate, che gareggeranno in realtà domenica, nella classe regina MXGP appunto capeggiata da Antonio Cairoli, fresco di compleanno, la tabella rossa dopo l’annuncio del ritiro per questo 2020 di Jeffrey Herlings per curarsi dall’infortunio a Faenza con tanto di perdita di sensibilità alle vertebre cervicali potrà provare ad allungare le mani su quel tanto atteso 10° titolo. Ma non sarà di certo una passeggiata in quanto in primis il campione in carica Tim Gajser e altri vedi i primi 9 della generale compreso quel Jorge Prado sono racchiusi in 85 punti. Per i colori modenesi troveremo anche il nostro tedesco da Savignano ovvero Henry Jacobi in sella alla Yamaha SM Action M.C. Migliori attuale 19° della generale. Molto meglio sono messi i nostri nella MX2 attualmente capeggiata dal francese Tom Vialle, dove al 3° troviamo quel Maxime Renaux in sella ad un’altra Yamaha SM Action M.C. Migliori che ha ancora tutte le chance, nonostante qualche punto perso al G.P. dell’Emilia Romagna, per essere della partita al titolo, visto anche l’infortunio in allenamento del belga Jago Geerts che comunque dovrebbe essere presente. Giusto su questo tracciato il transalpino da Savignano a febbraio ha vinto gli Internazionali d’Italia. A seguirlo al 11° posto della generale l’altro francese da Carpi ovvero Stephen Rubini in sella alla Honda Racing Assomotor in forte crescita come ha dimostrato a Faenza. A seguirlo al 12° posto il suo compagno di squadra svedese Alvin Ostlund più a suo agio sui terreni sabbiosi e a febbraio era ben presente. Ma domani saranno le gare dell’europeo EMX250 e quella del mondiale femminile WMX ad aprire le danze. Un europeo che riparte dall’ultima a ferragosto a Kegums sempre capeggiato da Thibault Benistant e con il nostro Hakon Fredriksen, sostituto di Andrea Adamo infortunato in casa Yamaha SM Action M.C. Migliori, al 10° posto. Poi ci sarà, al debutto, anche il nuovo arrivato in sasa Honda Racing Assomotor ovvero il finlandese Emil Weckman sostituto dell’infortunato Luca Diserens. Nel mondiale femminile capeggiato dalla australiana Courtney Duncan con la parmense 6 volte iridata Kiara Fontanesi staccata di sole 10 lunghezze e la tedesca Larissa Peppenmaier tra loro. Ma della partita ci sarà di certo l’olandese italianizzata bergamasca Nancy Van De Ven ora la 4° posto,oltre a tutte le altre. Per tutti in questa prima due giorni race, ci saranno prove, qualifiche e doppie finali e  le classifiche assolute di giornata assegneranno questo Gran Premio di Lombardia 2020.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *