Ceci dalla vittoria alle noie e un Pelloni regolare risale

  • pelloni-106
  • ceci-101

 

Dopo i festeggiamenti della prima vittoria arrivata alla seconda tappa di questo Africa Eco Race 2017 ecco che ieri Paolo Ceci ha dovuto fare i conti con la sua moto derivante dalla serie. Molto più regolare è stata l’andatura di Stefano Pelloni che ha recuperato posizioni. Infatti questo terzo stage del raid africano ha visto la sua carovana scattare già di buon ora e direttamente dal bivacco di Tagounite con la prova speciale. Erano 434 km quelli cronometrati ai quali se ne sono sommati altri 92 di trasferimento per giungere ad Assa. Al pilota Honda da Prignano ne sono bastati 90 prima di doversi fermare per noie alla alimentazione della Africa Twin Rally, poi ha smontato e rimontato tutta l’iniezione e 40 minuti sono passati e persi. Non scoraggiato è ripartito per quella che definivano la speciale più faticosa del rally , e così è stato detto dallo stesso Paolo Ceci. Al traguardo un buon 4° di giornata ma distanziato dal temerario Sella di oltre 50 minuti, cosa che gli ha fatto perdere il comando della gara. Ora segue il sudafricano Sella a 51’05” ed è inseguito dal tre volte vincente norvegese Ullevalseter in forte risalita. Per l’altro modenese Stefano Pelloni quella di ieri è stata una tappa piena di concentrazione e con un passo regolare che a fine della giornata lo ha reso soddisfatto. Una speciale dura ma ben guidata che alla fine gli ha fatto guadagnare un 8° di tappa e nella generale, subito alle spalle dei pretendenti di questo grande raid africano. Oggi il 4° stage con speciale dal bivacco di partenza di Abba fino al bivacco di arrivo a Remz El Qebir con i suoi 409 km tutti al cronometro tra tanta navigazione e piste tortuose.

pelloni-106

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *