Mondiale motocross: a Paulin la MXGP e a Jonass la MX2 del G.P. d’Europa

Dopo lo spettacolare round del Trentino con l’italico Antonio Cairoli reo di aver animato e vinto la MXGP e con il giovane spagnolo Jorge Prado reo di aver vinto il suo primo G.P. nella MX2, ecco che nel weekend appena passato sono di nuovo cambiati i vincenti del Gran Premio d’Europa con Gautier Paulin che si è imposto nella MXGP e il leader Pauls Jonass nella MX2, il tutto disputato sulla terribile sabbia olandese di Valkenswaard. Questo sesto appuntamento con il motocross iridato, ha visto anche la seconda prova del campionato europeo EMX250, e il debutto di quella EMX125. In merito ai debutti e tre quelli del mondiale MX2 anche quello della campionessa parmense Kiara Fontanesi alla sua prima tra i colleghi maschili. Ma andiamo con ordine partendo dal sabato di qualifica dove nelle prove iridate, il campione italiano Antonio Cairoli si è imposto sul belga Jeremy Van Horebeek e sul francese Gautier Paulin mentre il podio della MX2 ha visto il lettone Pauls Jonass imporsi sul danese Thomas Kjer Olsen e sul belga Julien Lieber. Per i nostri piloti e portacolori la MXGP ha visto 12° Romain Febvre, 17° Ken De Dycker, 27° Valentin Guilod e 31° Alessandro Lupino. Non meglio nella MX2 con Samuele Bernardini 20°, Michele Cervellin 29°, Ivo Monticelli 34° e a chiudere Kiara Fontanesi 39^ con Michael Mantovani 40°. Passiamo poi al sabato del euro 250 dove dalle qualifiche emergono il leader Simone Furlotti, Alberto Forato e Morgan Lesiardo, ma la prima gara cambia in parte i risultati. A vincere sul sabbione olandese il finnico Miro Sihvonen con Morgan Lesiardo miglior italiano al 4° posto, poi al 9° è giunto Alberto Forato e solo 18° Simone Furlotti. Anche per l’ottavo di litro della euro 125 qualifiche e gara uno dove alla vittoria del danese Mikkel Haarup, ottimo è stato il risultato del nostro regionale Alessandro Mannucci al 5° posto precedendo Gianluca Facchetti, mentre 9° è giunto Paolo Lugana e 15° Emilio Scuteri. La domenica è ripartita con le seconde di questi campionati europei dove nella 125 il vincente anche di questo primo round è stato Mikkel Haarup mentre tra i nostri italiani Facchetti ha preceduto al 5° il bravo Mannucci al 6° e Lugana al 8° tra i top ten. Salendo nella 250 è ancora Miro Sihvonen ad imporsi vincendo conquistando anche la tabella rossa di leader strappata al nostro Simone Furlotti nell’occasione miglior italiano al 6° posto mentre Lesiardo è giunto 10° e Forato solo 26°. Questo Gran Premio d’Europa si accende con le doppie sfide iridate con gara uno della MXGP che ha visto il francese Paulin scappare ed andare a vincere sul belga Van Horebeek e sul campione olandese Jeffrey Herlings mentre il leader Tim Gajser è giunto 6°, Cairoli 9°, Febvre 11°, Lupino 20°, Guillod 24° e De Dycker 25°. La prima della MX2 ha visto Jonass imporsi sul belga Julien Lieber e sullo statunitense Thomas Covington e il miglior italiano è stato Monticelli 14° con Cervellin 18°, Mantovani 28°, Arbini 31°, Bernardini 33° e la Fontanesi 34^. Ma è nella gara due della MXGP che il Cairoli nazionale ha fatto un’altra gara delle sue partendo in testa e vincendo proprio su Paulin e Herlings che hanno preceduto il leader Gajser, Van Horebeek, Febvre poi per i portacolori emiliani il 16° di Guillod i soli 5 giri di De Dycker e la non partenza di Lupino. Il podio di giornata di questa 450 oltre al vincente Paulin anche il ritrovato Herlings e il regolare Van Horebeek mentre nella 250 oltre al primo Jonass anche Seweer e Van Dominick. Ora una settimana di pausa e poi si ripartirà dalla nordica Lettonia.

CLASSIFICHE

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *