Assegnati i Titoli 2017 degli Internazionali d’Italia Motocross

77 Lupo faceOttobiano (PV), assegnati i titoli e il montepremi degli Internazionali d’Italia Motocross 2017 con gare spettacolari sul tracciato pavese dal fondo sabbioso. Se questo trio di gare partite da Riola Sardo per poi passare dalla romana Malagrotta e finire ad Ottobiano sono state all’insegna di Antonio Cairoli, anche i nostri portacolori hanno saputo essere protagonisti. I titoli sono andati a Gianluca Facchetti nella 125cc Under 17, allo spagnolo Jorge Prado Garcia la MX2 e ad Antonio Cairoli la MX1 e la Elite o meglio la supercampione. Per i nostri portacolori ottimi risultati dalla MX2 con Simone Furlotti in sella alla Yamaha del maranese SM Action M.C. Migliori giunto 7° assoluto. Stesso piazzamento ma nella MX1 è arrivato dal coriaceo Alessandro Lupino in sella alla Honda Red Moto del team carpigiano Assomotor. Ma ad Ottobiano non sono stati gli unici nostri portacolori a scendere in pista, infatti per la formazione Yamaha diretta da Emanuele Giovanelli e Matteo Migliori c’erano anche Simone Zecchina che è sembrato in grande recupero dalle gare precedenti tanto da giungere 10° nella sua gara dove Simone Furlotti è giunto 6° e Michael Mantovani non ha trovato il giusto feeling con il tracciato. Poi per Furlotti e Zecchina anche la finale Elite fatta tra i big e conclusa al 19° e 21° posto. La formazione Honda diretta da Alfredo Bevilacqua era al completo con il giovane Alberto Forato nella MX2 giunto 11° in gara e 13° in campionato, mentre nella MX1 oltre ad Alessandro Lupino 8° in gara c’era alla sua prima uscita, lo svizzero Valentin Guillod ottimo 5° in gara. Anche per loro finale Elite con risultati buoni per Lupino 10° mentre per Forato un 30° e per Guillod un ritiro anzitempo. Nella Giovanissima 125cc a difendere i colori del Team Apex diretto da Vittorio Ferrari il quindicenne Mattia Capuzzo in sella alla Ktm reo di due manche a centro gruppo e di un 16° in campionato. A questi risultati modenesi vanno aggiunti quelli emiliani delle squadre Yamaha Factory e quella Suzuki J Tech pronte a sfidare le insidie del mondiale 2017. Per la squadra parmense diretta da Michele Rinaldi subito il successo nella sua MX1 di Jeremy Van Horebeek su Cairoli e Bobryshev mentre per l’altro portacolori Yamaha Romain Febvre un rientro ai box al primo giro. Altre soddisfazioni anche dalla Elite dove sono giunti 2° Van Horebeek e 4° Febvre. Per l’altra squadra ora Suzuki Valenti diretta da Iller Aldini i punti sono arrivati già dalla 125cc dove il giovanissimo finlandese Emil Weckman è giunto 7° assoluto poi è arrivato l’ottimo 5° di Giuseppe Tropepe nella MX2 e ancora un 6° da Ken De Dycker nella MX1 poi replicato con un 12° nella Elite che ha visto Tropepe chiudere al 34° posto. Ora i risultati in campionato dove partendo dalla 125cc Weckman è giunto 5° per poi salire alla MX2 dove Tropepe è al 9° posto ed in fine la MX1 dove ci sono gli alfieri Yamaha con Van Horebeek ottimo 2° alle spalle di un Cairoli in forma mondiale e Febvre buon 6° mentre per l’alfiere Suzuki J Tech 9° è giunto De Dycker. Ma è nella supersfida Elite dove il cospiquo montepremi la faceva da padrone che i risultati vedono l’accoppiata Yamaha sul podio dietro a Cairoli con Van Horebeek che precede Febvre mentre Lupino e De Dycker sono 11à e 13°. Ora le sfide partono per i propri campionati, dal mondiale agli europei o a quei tricolori delle varie classi.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *