EuroGP di Lombardia, ancora un podio per Furlotti

dal comunicato stampa Yamaha SM Action M.C. Migliori by Adriano Dondi

E’ un buon periodo quello che sta passando il Team SM Action Yamaha. Un periodo dove sia il Team che i piloti si stanno prendendo belle soddisfazioni (addirittura due piloti in testa per un giro in gara due) ed anche quei risultati che erano in programma a inizio stagione. In questa sesta prova dell’Europeo EMX250, è rientrato anche Simone Zecchina, finalmente guarito dalla contusione allo sterno subita in allenamento un paio di mesi fa. Certamente la sabbia del tracciato di Ottobiano, combinata con il gran caldo di questo fine settimana, non è stata la situazione migliore per un rientro alle gare, ma Zecchina ha passato a pieni voti questa prova. Come a pieni voti, anzi pienissimi, è stata la prova di Furlotti che dopo la vittoria quindici giorni fa in terra russa, ha conquistato un altro importante podio.   Sempre fra i primi due fin dalle prove libere e cronometrate, Furlotti ha affrontato gara uno convinto di poter fare bene ed avere “il polso” giusto per vincere. Purtroppo in gara uno, al primo passaggio, è soltanto ottavo ma la sua condizione atletica, gli permette di recuperare sui primi e chiudere la prima gara terzo. Allo strat di gara due, è secondo alle spalle di Simone Zecchina, suo compagno di squadra, ma già al primo passaggio prende le redini della manche e non le molla più fino al traguardo. La sua vittoria è schiacciante perché rifila ben 27 secondi e passa a Morgan Lesiardo che gli arriva alle spalle e che con questo piazzamento, toglie a Furlotti la vittoria di giornata. Ora i punti di distacco dal primo sono 19 ma mancano ancora tre gare alla fine del Campionato e domenica, in Portogallo, c’è già un’altra opportunità per recuperare.   Come dicevamo in precedenza, in questa gara è rientrato Simone Zecchina. La pista dura e sabbiosa dava qualche dubbio sulla tenuta fisica di Zecchina ma già dalle prove questi dubbi sono stati subito fugati. Zecchina ha strappato il nono tempo nelle Cronometrate del Gruppo1 e rimane 16esimo per cinque giri in gara uno prima di prendere la via dei box per un calo fisico. Calo fisico che però non c’è stato in gara due, perlomeno non come quello della prima manche. Partito davanti a tutti, Zecchina ha corso con intelligenza. Non ha forzato, ha tenuto duro ed è stato premiato con i punti presi per il 12esimo posto finale che fanno tanto al morale.

SIMONE FURLOTTI #957 “In questo fine settimana mi sono trovato un po’ in difficoltà solo nella giornata di sabato. Allo start di gara uno sono partito intorno alla settima/ottava posizione ma ho faticato nei primi giri. Poi ho trovato un buon ritmo e sono risalito fino alla terza piazza. Ho provato ad attaccare il secondo ma non ho voluto rischiare e mi sono accontentato del terzo posto nonostante il gran caldo che mi ha dato molto fastidio. Meglio gara due di domenica dove sono riuscito a partire davanti a tutti imponendo il mio ritmo. Ho vinto la manche e sono salito ancora una volta sul podio da secondo classificato. Avrei preferito la vittoria ma va bene così perché sono molto soddisfatto della velocità e vedo che ad ogni manche posso essere protagonista”.

SIMONE ZECCHINA – #40 “Come prima gara dal rientro dall’infortunio, direi che è stata positiva. Sabato non ero contento perché mi sono trovato in debito di fiato ed ho dovuto fermarmi. Invece domenica è andata decisamente meglio. In gara due ho fatto un ottimo start e mi sono trovato davanti a tutti e sono riuscito a stare con i primi per alcuni giri. Pensavo di essere costretto a mollare per la stanchezza ma ho tenuto duro ed ho chiuso 12esimo. Rispetto alla giornata di sabato, la domenica e andata decisamente meglio. Ora devo cercare di recuperare in fretta il 100% della forma fisica e prendere il ritmo gara che avevo prima di farmi male. Ho una ottima squadra al mio fianco che ad ogni gara mi fornisce una moto sempre in ordine ed efficiente e ci tengo a dare loro qualche soddisfazione”.

EMANUELE GIOVANNELLI – Team Manager “Gran bella giornata conclusa con la vittoria di gara due da parte di Simone Furlotti. Primi giri da cardiopalma perché siamo scesi a Ottobiano con due piloti (Simone Furlotti ed il rientrante Simone Zecchina) ed entrambi erano al comando della manche. Zecchina ha dimostrato di avere un buon passo nonostante il lungo periodo di stop. E’ ancora lontano dalla sua vera codizione fisica, ma ho visto che è sulla strada giusta. In classifica generale Lesiardo ha guadagnato due punti sul nostro Furlotti ma noi siamo li, pronti a sfruttare tutte le occasioni che si presentano. Domenica prossima saremo in Portogallo per una nuova puntata di questo Campionato. Ripeto: i nostri piloti sono carichi e concentrati per ottenere il meglio passibile”.

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *