Ferri e Chiatti fanno grande il Team RT73 al Motorally d’Abruzzo

dal Comunicato Stampa del Team RT73 by Adriano Dondi

Quello appena passato e stato un fine settimana inteso per il Team RT73. In terra abruzzese il duo Omar Chiatti e Francesco Ferri, hanno partecipato alla terza e quarta prova del Campionato Italiano Motorally ed alla prima prova dell’Italiano Raid TT. E’ stata una tre giorni di gare nelle quali i rappresentanti del Team RT73 si sono distinti conquistando podi e piazzamenti di rilievo. C’è stata tanta soddisfazione perché dopo la prova dell’Elba c’era un po’ di tensione e voglia di riscatto. Riscatto che è avvenuto visto i tempi fatti segnare ed i risultati ottenuti. Inseriti nelle squadre del Moto Club AMX, Chiatti e Ferri hanno conquistato il gradino più alto del podio nella Classifica a Squadre dell’Italiano Motorally (Ferri) ed in quella del Raid TT (Chiatti) in tutte le giornate di gara. Nella due giorni dell’Italiano Motorally, Chiatti ha centrato il primo giorno, un quarto posto nella B-125 ed un ottimo terzo, sempre di classe, nel secondo giorno. Ferri da parte sua, ha portato a casa un settimo ed un sesto posto nella D-450, facendo segnare tempi molto vicino ai primi della specialità. Nell’Italiano Raid TT, dopo ben tre giorni, Omar Chiatti ha portato la sua Yamaha WR250 ad un 13esimo posto assoluto ed è salito sul podio della categoria RT1 conquistando un’ottima terza posizione. Francesco Ferri, su Yamaha WR450, si è classificato settimo assoluto e quinto nella RT2.

FRANCESCO FERRI “Per me sono stati tre giorni di gara con prestazioni altalenanti, ma tutto sommato molto soddisfacenti. Il sabato nel Raid TT ho chiuso settimo assoluto con dei tempi molto vicini ai primi che vanno veramente forte. Nella speciale del pomeriggio, un doppiato mi ha fatto perdere molto tempo e non sono riuscito a fare meglio della 18esima piazza assoluta. Nelle due rimanenti giornate di gara, mi sono tolto delle soddisfazioni facendo segnare un 13esimo ed un 11esimo posto assoluto. Devo ancora migliorare, soprattutto nella navigazione perché non siamo abituati ma vedo che faccio progressi e spero di riuscire a stare a ridosso dei primi con continuità. Da questo lato i tre giorni di gara fatti in Abruzzo ci hanno permesso interpretare meglio le note. Io poi gareggio in una categoria dove siamo almeno dieci piloti a disputarci il podio, ed il minimo errore lo paghi tantissimo. Ad ogni modo, rientro dall’Abruzzo molto soddisfatto e contento dei risultati ottenuti”.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *