Nel G.P. di Lombardia MX è pari e patta

Grazie ai contributi dei Comunicati Stampa siamo oggi a divulgare la storia a questo Gran Premio del motocross mondiale di Lombardia 2021. Ieri davanti a un grande pubblico, sul tracciato di Mantova è andato in scena il penultimo round iridato delle classi MX2 e MXGP. Ma partiamo dalla classe regina della MXGP che vedeva ancora il titolo da assegnare tra i 3 pretendenti, ovvero Romain Febvre, il leader, Tim Gajser, l’inseguitore e Jeffrey Herlings, il pretendente. Protagonisti assoluti della giornata in classe regina MXGP sono stati l’olandese Jeffrey Herlings (Red Bull Ktm Factory Racing) e il francese Romain Febvre (Monster Energy Kawasaki Racing), che sommano un primo e un secondo posto a testa, con la discriminante che premia come vincitore assoluto Herlings davanti a Febvre e ad un incisivo Tony Cairoli (Red Bull Ktm Factory Racing) grandissimo davanti al calorosissimo pubblico di casa. Il siciliano nove volte iridato, giunto al penultimo GP della sua carriera da professionista, ha chiuso il Gran Premio della Lombardia sul terzo gradino del podio dopo bellissimi duelli finiti poi al terzo e al quarto posto nelle due manche, occupando adesso il quarto posto in graduatoria con 534 punti, dietro a Febvre che di punti ne ha 661, a Herlings con 658 e Tim Gajser (Team HRC – Honda) con 646 punti. Nella top ten di giornata anche il viterbese Alessandro Lupino (MRT Racing Team Ktm) con un buon nono posto. Diciassettesimo Alberto Forato (SM Action Racing Team Yuasa).  La cronaca delle gare MXGP: La Gara 1, al via è stato lo svizzero Seewer (Yamaha) a bruciare tutti davanti a Febvre, Herlings (KTM) e Cairoli (KTM). Il francese ha impiegato tre varianti a passare Seewer e si è involato andando a vincere solitario, mentre dietro si scatenava l’inferno. Herlings cadeva sul ferro di cavallo nel tentativo di superare Seewer e ripartiva 15°, mentre Gajser (Honda) e Cairoli seguivano da vicino Febvre insieme alla rivelazione del giorno, il debuttante spagnolo Ruben Fernandez con una Honda. Le posizioni sono rimaste stabili, mentre dietro Herlings dava gas con la sua KTM per recuperare. A metà dei 18 giri in programma era già 5°. Affrontava lo spagnolo che gli resisteva da Campione, poi lo passava e firmando il giro record della pista in 1’56”474. A quel punto arrivava la notizia che Gajser era sotto investigazione per il taglio della variante in partenza. Herlings superava anche Cairoli e Gajser e concludeva secondo. Mentre lo sloveno Gajser veniva penalizzato di 5 posizioni e scalava dalla 3° alla 8° posizione. In Gara 2 scattava davanti a tutti Prado con dietro Herlings, Febvre e Cairoli. L’olandese lo attaccava e lo superava già alla prima variante a andava a vincere con grande vantaggio. Al secondo posto Febvre che dopo un sorpasso da cineteca su Prado, vista la velocità del batavo, manteneva la seconda posizione fino alla fine. Terzo Gajser che non riusciva a entrare nella lotta per la vittoria. Grande bagarre invece per il quarto posto dove un magistrale Tony Cairoli, che era partito quinto riusciva a passare Prado al 14° giro al ferro di cavallo e poi resisteva da Campione al ritorno dello svizzero Seewer conquistando così il podio finale dietro a Herlings e Febvre.  CLASSIFICHE MXGP – Grand Prix Race 1 – Classification (top ten): 1. Romain Febvre (FRA, Kawasaki), 35:37.282; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +0:01.116; 3. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:03.724; 4. Ruben Fernandez (ESP, Honda), +0:29.412; 5. Jeremy Seewer (SUI, Yamaha), +0:42.744; 6. Jorge Prado (ESP, KTM), +0:54.447; 7. Thomas Kjer Olsen (DEN, Husqvarna), +0:55.133; 8. Tim Gajser (SLO, Honda), +0:02.631; 9. Mathys Boisrame (FRA, Kawasaki), +0:56.582; 10. Alessandro Lupino (ITA, KTM), +1:00.761. MXGP – Grand Prix Race 2 – Classification (top ten): 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 35:41.191; 2. Romain Febvre (FRA, Kawasaki), +0:19.089; 3. Tim Gajser (SLO, Honda), +0:22.178; 4. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:23.986; 5. Jeremy Seewer (SUI, Yamaha), +0:25.224; 6. Jorge Prado (ESP, KTM), +0:46.171; 7. Ruben Fernandez (ESP, Honda), +0:50.742; 8. Brian Bogers (NED, GASGAS), +0:53.816; 9. Alessandro Lupino (ITA, KTM), +0:58.452; 10. Thomas Kjer Olsen (DEN, Husqvarna), +1:04.006. MXGP – GP Classification (top ten): 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 47 points; 2. Romain Febvre (FRA, KAW), 47 p.; 3. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 38 p.; 4. Tim Gajser (SLO, HON), 33 p.; 5. Jeremy Seewer (SUI, YAM), 32 p.; 6. Ruben Fernandez (ESP, HON), 32 p.; 7. Jorge Prado (ESP, KTM), 30 p.; 8. Thomas Kjer Olsen (DEN, HUS), 25 p.; 9. Alessandro Lupino (ITA, KTM), 23 p.; 10. Brian Bogers (NED, GAS), 22 p. MXGP – World Championship Classification (top ten): 1. Romain Febvre (FRA, KAW), 661 points; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 658 p.; 3. Tim Gajser (SLO, HON), 646 p.; 4. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 534 p.; 5. Jorge Prado (ESP, KTM), 532 p.; 6. Jeremy Seewer (SUI, YAM), 530 p.; 7. Glenn Coldenhoff (NED, YAM), 416 p.; 8. Pauls Jonass (LAT, GAS), 391 p.; 9. Alessandro Lupino (ITA, KTM), 310 p.; 10. Thomas Kjer Olsen (DEN, HUS), 309 p. MXGP – Manufacturers Classification: 1. KTM, 792 points; 2. Kawasaki, 666 p.; 3. Honda, 660 p.; 4. Yamaha, 580 p.; 5. GASGAS, 459 p.; 6. Husqvarna, 336 p.; 7. Beta, 212 p. 

Oltre a questa MXGP che rimanda tutta la corsa al titolo a mercoledì con l’ultima della stagione sempre nella pista mantovana con il suo G.P. Città di Mantova, ieri protagonisti sono stati anche i piloti della classe MX2 con titolo già assegnato a Maxime Renaux.  Vince il 17° round della classe MX2 il belga Jago Geerts (Monster Energy Yamaha Factory) grazie a u7n secondo e un primo posto nelle due manche di questa prima giornata. Lo seguono in classifica assoluta di giornata il francese compagno di squadra Maxime Renaux (Monster Energy Yamaha Factory) già laureatosi campione del mondo in occasione della prova trentina di una settimana fa, sommando oggi a Mantova una vittoria e un secondo posto, mentre il terzo gradino del podio è occupato dall’altro francese Tom Vialle (Red Bull Ktm Factory Racing). In graduatoria, il capofila è Renaux davanti a Vialle e Geerts. Migliore degli italiani è stato Mattia Guadagnini (Red Bull Ktm Factory Racing) finito ottavo di giornata con un 12° e un quinto posto. Sfiora la top ten Andrea Adamo (SM Action Racing Team Yuasa – Gas Gas) finendo undicesimo assoluto. Cronaca delle gare: In Gara 1 il neo Campione del mondo Maxime Renaux (Yamaha) ha vinto dominando fino all’ultimo giro dopo aver superato in partenza l’austriaco Hofer (KTM), al secondo posto il compagno di team Geerts e terzo Tom Vialle (KTM). Gara molto bella per il siciliano di Calatafimi (TP) Andrea Adamo (GasGas) che aveva dichiarato in conferenza stampa di puntare alla top ten. E così è stato. Partito molto bene ha mantenuto la settima posizione fino al 13° giro guidando molto bene, per poi chiudere nono. Meno bene l’eroe del Nazioni Mattia Guadagnini (KTM) che partito male e poi caduto all’11° giro ha terminato 12°. In Gara 2 ha vinto manche e GP Jago Geerts (Yamaha) dopo aver superato un Tom Vialle (KTM) in evidente calo e aver resistito agli attacchi furibondi del nuovo Campione del mondo Renaux che voleva assolutamente la vittoria. Terzo l’australiano Beaton con la Husqvarna. Buona gara per Mattia Guadagnini; il bassanese è partito 4°, è stato superato dall’arrembante Beaton e ha chiuso con un buon 5° posto. Meno bene Andrea Adamo, 14° in zona punti. Classifiche MX2: Grand Prix Race 1 – Classification (top ten): 1. Maxime Renaux (FRA, Yamaha), 35:52.405; 2. Jago Geerts (BEL, Yamaha), +0:01.944; 3. Tom Vialle (FRA, KTM), +0:07.445; 4. Kay de Wolf (NED, Husqvarna), +0:09.065; 5. Jed Beaton (AUS, Husqvarna), +0:10.157; 6. Rene Hofer (AUT, KTM), +0:28.681; 7. Isak Gifting (SWE, GASGAS), +0:31.427; 8. Wilson Todd (AUS, Kawasaki), +0:34.873; 9. Andrea Adamo (ITA, GASGAS), +0:36.013; 10. Mikkel Haarup (DEN, Kawasaki), +0:38.797. MX2 – Grand Prix Race 2 – Classification (to ten): 1. Jago Geerts (BEL, Yamaha), 35:57.115; 2. Maxime Renaux (FRA, Yamaha), +0:02.650; 3. Jed Beaton (AUS, Husqvarna), +0:34.598; 4. Tom Vialle (FRA, KTM), +0:38.568; 5. Mattia Guadagnini (ITA, KTM), +0:39.934; 6. Simon Laengenfelder (GER, GASGAS), +0:43.966; 7. Isak Gifting (SWE, GASGAS), +0:47.650; 8. Mikkel Haarup (DEN, Kawasaki), +0:51.475; 9. Rene Hofer (AUT, KTM), +0:52.424; 10. Kay de Wolf (NED, Husqvarna), +1:05.950. MX2 – GP Classification (top ten): 1. Jago Geerts (BEL, YAM), 47 points; 2. Maxime Renaux (FRA, YAM), 47 p.; 3. Tom Vialle (FRA, KTM), 38 p.; 4. Jed Beaton (AUS, HUS), 36 p.; 5. Kay de Wolf (NED, HUS), 29 p.; 6. Isak Gifting (SWE, GAS), 28 p.; 7. Rene Hofer (AUT, KTM), 27 p.; 8. Mattia Guadagnini (ITA, KTM), 25 p.; 9. Simon Laengenfelder (GER, GAS), 25 p.; 10. Mikkel Haarup (DEN, KAW), 24 p. MX2 – World Championship Classification (top ten): 1. Maxime Renaux (FRA, YAM), 689 points; 2. Tom Vialle (FRA, KTM), 570 p.; 3. Jago Geerts (BEL, YAM), 563 p.; 4. Jed Beaton (AUS, HUS), 513 p.; 5. Mattia Guadagnini (ITA, KTM), 512 p.; 6. Rene Hofer (AUT, KTM), 501 p.; 7. Kay de Wolf (NED, HUS), 441 p.; 8. Thibault Benistant (FRA, YAM), 413 p.; 9. Ruben Fernandez (ESP, HON), 404 p.; 10. Simon Laengenfelder (GER, GAS), 316 p. MX2 – Manufacturers Classification: 1. KTM, 761 points; 2. Yamaha, 759 p.; 3. Husqvarna, 579 p.; 4. Kawasaki, 481 p.; 5. Honda, 451 p.; 6. GASGAS, 416 p.; 7. TM, 24 p. 

Immagini da Media MXGP ITA, Media Infront Moto Racing e Ufficio Stampa Studio Bergonzini 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *